Per la prima volta i migliori atleti sardi saranno seguiti durante tutto il percorso di preparazione lungo la stagione agonistica. Le performance dei migliori sportivi dell’Isola saranno così monitorate da alcuni team di laureati in Scienze motorie e dottori di ricerca con esperienza sul campo, in accordo con un team di tecnici federali. Prosegue così la collaborazione tra Università di Cagliari e Coni Sardegna. Più nel dettaglio l’Università di Cagliari assicura agli atleti consulenze specialiste di Medicina, Fisiologia, Psicologia e Biomeccanica. La presentazione del progetto questa mattina in Rettorato, alla presenza di numerosi atleti coinvolti nell’iniziativa, il Rettore Giovanni Melis e il presidente del CONI Sardegna, Gianfranco Fara. Presenti per l’Università anche il prorettore per la didattica, Paola Piras, i docenti Mauro G. Carta, Francesco Ginesu, Massimiliano Pau, Bruno Leban, e il presidente del corso di laurea in Scienze Motorie,Andrea Loviselli. Nel dettaglio, il progetto è stato presentato da Gian Mario Migliaccio, direttore scientifico della Scuola regionale dello Sport del Coni.

Leggi dal sito dell'Università di Cagliari la sintesi del progetto