Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

giorgia trudu boccegianluca lilliu giorgia truduGiorgia Trudu, 17 anni, tesserata per la Asd Circolo bocciofilo Serramanna, è stata convocata in nazionale per partecipare ai Mondiali juniores di Bocce, disciplina Raffa, in programma a Roma dal 19 al 25 settembre 2022. Si tratta della prima convocazione per un'atleta sarda. E la giovane Giorgia ha le idee chiare: "Rappresenta una tappa fondamentale a livello sportivo per me e la Sardegna. Non so ancora in quale disciplina parteciperò, se nel Tiro di precisione individuale o a squadre nella Coppia femminile o mista. Sicuramente darò il massimo e ambisco a ottenere degli ottimi piazzamenti, persino a vincere delle medaglie. Voglio rappresentare al meglio l'Italia. Sarebbe fantastico per me, la mia famiglia, il mio circolo, il movimento sardo delle bocce". Anche il presidente del Comitato regionale sardo della Federbocce, Gianluca Lilliu, eletto nel febbraio 2021, è raggiante: "È motivo di orgoglio, emozione e soddisfazione. Il comitato ha puntato sui giovani e, in accordo con le società, da qualche tempo ci stiamo confrontando continuamente con gli atleti della Penisola, piuttosto che aspettare di giocare contro di loro solo per i campionati italiani". Questo approccio sta dando i suoi frutti. In effetti, come sottolinea il presidente, non si tratta di un successo a sè stante. "Giorgia aveva già vinto il titolo Under 15 nel Tiro di precisione. Il Covid ne ha, sottolineo momentaneamente, interrotto il percorso. Ma non c'è solo lei, stiamo iniziando a raccogliere quanto seminato. Per esempio, abbiamo conquistato la Coppa Italia a squadre nei seniores". Un risultato di prestigio dunque che è da stimolo per il movimento bocciofilo sardo che punta a ottenere successi nel prossimo futuro. Non sono pochi i ragazzi che stanno emergendo, e tra questi il presidente Lilliu ricorda "Fabio Anedda di Settimo San Pietro, Ginevra Massidda di Borore e Gianluca Paderi di Sanluri".

 

Immagini Giorgia Trudu