Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

RASSEGNA STAMPA 

“Scuole aperte allo sport”

 

“Scuole aperte allo sport” e i Campioni di fair play A Sassari, Marta Pagnini e Tommaso Boni hanno incontrato i ragazzi che partecipano al progetto

Sassari, 23 aprile 2018 – Marta Pagnini, ex ginnasta e Capitana della Nazionale italiana di ginnastica ritmica, insieme con Tommaso Boni, giocatore delle Zebre Rugby di Parma e della Nazionale italiana di Rugby, sono stati i protagonisti del “15°Incontro con il Campione”, per il progetto “Scuole aperte allo sport”.

L’Incontro si è svolto presso il Convitto Nazionale Canopoleno, in Via Luna e Sole 44, a Sassari, di fronte a un gruppo di circa 140 ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 13 anni.

“Scuole aperte allo sport” è il nuovo progetto destinato alle scuole secondarie di I grado, promosso dal CONI e dalle Federazioni Sportive Nazionali, in collaborazione con il MIUR e con il sostegno di Samsung Electronics Italia che, per l’a.s. 2017-2018, coinvolge in via sperimentale 100 scuole su tutto il territorio nazionale, con 1.500 classi e ca. 30.000 ragazzi.

Una proposta dedicata a scuole, insegnanti e studenti che consente la scoperta di discipline sportive nuove, in grado di stimolare ed appassionare i ragazzi, favorendo così lo sviluppo di un bagaglio motorio globale e un orientamento sportivo consapevole tra gli 11 e i 13 anni.

 

IMG 20180423 WA0031

 

“Scuole aperte allo sport” offre un pacchetto di attività totalmente gratuito che prevede:

  • Settimane di sport: tre settimane (una a sport) con lezioni delle discipline abbinate alla scuola, svolte in orario curriculare;
  • Pomeriggi sportivi: corsi gratuiti per gli studenti, tenuti dai tecnici federali di ciascuno sport, un pomeriggio a settimana, nella palestra della scuola;
  • Percorso valoriale: “Campioni di fair play”, con una sezione dedicata alla lotta al bullismo e cyberbullismo, “Metti in rete il fair play”;
  • Kit di attrezzature sportive: per realizzare i tre sport abbinati, ogni scuola riceve dalle Federazioni Sportive Nazionali un kit con piccole attrezzature, che le resterà in dotazione anche dopo la conclusione del progetto;
  • Feste finali: organizzate in ogni scuola a fine anno, con prove ed esibizioni relative agli sport praticati.

In ogni scuola partecipante vengono proposti tre sport diversi tra le 13 Federazioni Sportive che partecipano al progetto, oltre al Comitato ltaliano Paralimpico, che favorisce l’inclusione dei ragazzi con disabilità:

FIDAL, Atletica leggera; FGI, Ginnastica; FPI, Pugilato; FITA, Taekwondo; FIBS, Baseball/softball; FIGC, Calcio a 5; FIH, Hockey su prato; FIP, Pallacanestro; FIGH, Pallamano; FIR, Rugby senza contatto; FIG, Golf; FIDS, Danza sportiva; FIBa, Badminton.

Per supportare i docenti nelle attività e nella diffusione del percorso valoriale, ogni scuola identifica un team di studenti, gli “Young Ambassador”, che hanno anche il compito di stimolare la partecipazione delle classi al Contest a premi abbinato al progetto.

IMG 20180423 WA0003

GLI EVENTI CON I TESTIMONIAL SPORTIVI

Grazie al progetto, anche i grandi Campioni entrano nelle scuole.

A Sassari, moderatrice del 15° Incontro con il Campione è stata Marta Pagnini, ex ginnasta che vanta un palmarès d’eccezione, con 1 bronzo olimpico, 8 medaglie mondiali e 3 europee. Marta ha accolto con grande entusiasmo l’opportunità fornita dal progetto: “Stare con i ragazzi

  • stata un’emozione grandissima: questi eventi rappresentano l’occasione per trasmettere la mia passione per lo sport e la mia esperienza da atleta, ma anche per parlare di temi importanti ed attuali come la correttezza e la lealtà”.

A fianco di Marta, ha partecipato all’evento Tommaso Boni, Centro delle Zebre Rugby di Parma che ha collezionato 11 presenze in nazionale, riuscendo nell’impresa di realizzare una meta contro gli All Blacks nel novembre 2016. Tommaso ha espresso parole di elogio per l’iniziativa: “Sono contentissimo dell'opportunità avuta di partecipare al progetto perché sono convinto che sensibilizzare i ragazzi, specialmente di questa fascia di età, su temi come l'importanza dello sport, l'aggregazione e il rispetto delle regole e degli altri, anche sui social, sia importantissimo per la loro maturazione come individui”.

In piena coerenza con i contenuti del percorso valoriale del progetto, è stata prevista anche una parte dedicata all’uso corretto del web e dei social, così da favorire la lotta al cyberbullismo e diffondere le regole del “digital fair play”.

Sono intervenuti all’evento anche: Lucio Masia, Delegato Provinciale Coni Point Sassari; Marco Pinna, Coordinatore Provinciale MIUR di Educazione Fisica; Alessandro Pesapane, Vicepresidente FIR Sardegna e Sabrina Melis, Tecnico Regionale FIR.

Il  prossimo  evento  di  “Scuole  aperte  allo  sport”  si  svolgerà  in  Abruzzo,  presso  l’  “I.C.

G.Mazzini-T.Patini” di L’Aquila, il 16 maggio p.v.

Tutti i dettagli del progetto sono disponibili sul sito www.scuoleaperteallosport.it Per info: scuoleaperte@coni.it

Scuole aperte allo sport.

Mettiti in gioco. Entra in palestra con i Campioni.

IMG 20180423 WA0009

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

RASSEGNA STAMPA 

“UN'ISOLA NEL  CUORE”

 

GIOVEDI 12 APRILE C.A. ALLE ORE 11.00 ,PRESSO LA CASA MASSONICA DI CAGLIARI IN PIAZZA INDIPENDENZA 1, SI E’ TENUTA LA PREVISTA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DEL PROGETTO DAL TITOLO “UN’ISOLA NEL CUORE“. L’INIZIATIVA VOLUTA DAL COLLEGIO CIRCOSCRIZIONALE DEI MAESTRI VENERABILI DELLA SARDEGNA HA VISTO LA COLLABORAZIONE DEL CONI REGIONE SARDEGNA QUALE PARTNER COMPETENTE. ALLA PRESENZA DEI RISPETTIVI PRESIDENTI GIANCARLO CADDEO E GIANFRANCO FARA, SONO STATI PORTATI A CONOSCENZA DEGLI ORGANI DI INFORMAZIONE I DETTAGLI DELLA DONAZIONE DI UNDICI “DSA (Defibrillatore Semiautomatico)” CHE VERRANNO DATI IN DOTAZIONE, PER IL TRAMITE DEL CONI, AD ASSOCIAZIONI E/O SOCIETA’ SPORTIVE CHE GESTISCONO STRUTTURE QUALI CAMPI DI CALCIO E BASKET, PALESTRE, PISCINE O IMPIANTI POLIFUNZIONALI.

“QUESTA IMPORTANTE INIZIATIVA – HA PRECISATO IL PRESIDENTE DEL COLLEGIO DEI MAESTRI VENERABILI GIANCARLO CADDEO - UNISCE PREVENZIONE E SOLIDARIETA’, AFFINCHE’ SI POSSA CREARE UNA SANA CULTURA SPORTIVA E POSSA RENDERE CONCRETO IL PROGETTO E LE SUE FINALITA’”

20180412 111721

Il Grande Oriente d’Italia Palazzo Giustiniani ha sempre sostenuto l’aspetto educativo e formativo dell’attività sportiva, che concorre allo sviluppo di coerenti comportamenti relazionali e costituisce un prezioso supporto per il bene e progresso dell’Umana Famiglia.Il Grande Oriente d’Italia Palazzo Giustiniani ha sempre sostenuto l’aspetto educativo e formativo dell’attività sportiva, che concorre allo sviluppo di coerenti comportamenti relazionali e costituisce un prezioso supporto per il bene e progresso dell’Umana Famiglia.Inoltre, nell’affermare l’alto valore della singola persona, persegue l’aiuto ai bisognosi e promuove l’amore per il prossimo, per meglio contribuire alla realizzazione della fratellanza universale.“Con queste convinzioni – ha evidenziato il Presidente Caddeo - che fanno parte dell’identità del G.O.I., in data 3 marzo 2018, il Collegio Circoscrizionale dei Maestri Venerabili per la Sardegna ha deliberato il progetto «Un’Isola nel cuore», che prevede la donazione di numero 11 DSA (Defibrillatore Semiautomatico Philips HS1), del valore complessivo di € 14.640,00, al Coni Regionale, che - a sua volta - li distribuirà, anche per il tramite degli Enti Locali, ad altrettante società sportive che, per sofferenze finanziarie, non sono state in grado di dotarsi di un defibrillatore, come previsto dal “decreto Balduzzi” del 2012 (in vigore da luglio 2017)”.“Il progetto – precisa il Presidente del CONI Sardegna Gianfranco Fara - che unisce prevenzione e solidarietà, nasce con lo scopo di poter soccorrere in tempo utile le vittime di arresto cardiaco e, attraverso la defibrillazione precoce, praticata prima dell'arrivo del 118, può rappresentare ‘un’arma vincente’ in grado di salvare molte vite”.In Sardegna i dati del 118 attestano che ogni anno si verificano circa 800 arresti cardiaci, con una mortalità del 98 per cento e, nonostante le ambulanze delle associazioni di volontariato e delle cooperative sociali ONLUS, che operano in convenzione con il 118 siano tutte dotate di DAE con personale opportunamente addestrato, ciò non è sempre sufficiente per intervenire tempestivamente e scongiurare il decesso. Ecco perché contribuire a fare rete col CONI Sardegna, che ha una grande diffusione sul territorio regionale, e dotare di tale apparecchiatura gli impianti sportivi, che avranno l’onere di trasmettere alla centrale operativa di soccorso, territorialmente competente, le informazioni relative al possesso, al modello e all’ubicazione del defibrillatore, nonché l’elenco degli operatori BLS-D incaricati all’interno dell’impianto dai gestori stessi o dai soggetti assegnatari.

WhatsApp Image 2018 04 13 at 09.52.21

I defibrillatori sono dei dispositivi computerizzati semplici da utilizzarsi ma estremamente sicuri ed affidabili, che spiegano con comandi vocali e visivi al soccorritore come intervenire in caso di arresto cardiaco. In particolare un defibrillatore semiautomatico o automatico esterno è utilizzabile da chiunque (dopo un breve corso di formazione): analizza autonomamente il ritmo cardiaco del paziente e determina se è necessaria l'erogazione di uno shock. Le istruzioni vocali e/o su schermo guidano il soccorritore durante l'esecuzione delle procedure di rianimazione cardiaca. L'erogazione di una scossa elettrica al cuore colpito da arresto cardiaco improvviso blocca brevemente tutta l'attività elettrica cardiaca. Questa breve "interruzione" dal caos elettrico precedente può essere sufficiente per riavviare il battito cardiaco al ritmo normale. Il soccorritore deve solo applicare gli elettrodi adesivi sul torace del paziente come indicato su un disegno sugli elettrodi stessi. In caso di richiesta da parte del defibrillatore di erogazione di shock, il soccorritore dovrà premere il pulsante lampeggiante di erogazione shock. Se la diagnosi da parte del defibrillatore non prevede l'erogazione dello shock, il defibrillatore è un dispositivo talmente sicuro che anche premendo accidentalmente il tasto di shock non viene erogata la scarica elettrica. E’ bene evidenziare che i defibrillatori sono in grado diI defibrillatori sono dei dispositivi computerizzati semplici da utilizzarsi ma estremamente sicuri ed affidabili, che spiegano con comandi vocali e visivi al soccorritore come intervenire in caso di arresto cardiaco. In particolare un defibrillatore semiautomatico o automatico esterno è utilizzabile da chiunque (dopo un breve corso di formazione): analizza autonomamente il ritmo cardiaco del paziente e determina se è necessaria l'erogazione di uno shock. Le istruzioni vocali e/o su schermo guidano il soccorritore durante l'esecuzione delle procedure di rianimazione cardiaca. L'erogazione di una scossa elettrica al cuore colpito da arresto cardiaco improvviso blocca brevemente tutta l'attività elettrica cardiaca. Questa breve "interruzione" dal caos elettrico precedente può essere sufficiente per riavviare il battito cardiaco al ritmo normale. Il soccorritore deve solo applicare gli elettrodi adesivi sul torace del paziente come indicato su un disegno sugli elettrodi stessi. In caso di richiesta da parte del defibrillatore di erogazione di shock, il soccorritore dovrà premere il pulsante lampeggiante di erogazione shock. Se la diagnosi da parte del defibrillatore non prevede l'erogazione dello shock, il defibrillatore è un dispositivo talmente sicuro che anche premendo accidentalmente il tasto di shock non viene erogata la scarica elettrica. E’ bene evidenziare che i defibrillatori sono in grado di memorizzare gli eventi su memoria interna e sono compatibili col software del 118 Regione Sardegna.“Il CONI Comitato Regionale della Sardegna – ha assicurato Fara - nell’accettare la donazione a scopo benefico da destinare agli Organismi Sportivi, individuerà con apposita procedura gli aventi diritto, tra quelli che rientrano obbligatoriamente al possesso di un DAE dalla vigente legislazione, con esclusione di quelli che hanno già ricevuto un contributo pubblico per l’acquisto di un DAE o siano stati affidatarie di un DAE in comodato d’uso gratuito fornito da altri soggetti”.Ultimata la procedura, il 10 maggio verranno pubblicamente consegnati nella Casa Massonica di Cagliari.

 

https://www.copenaghenhouse.it/2018/04/12/sanita-massoneria-cagliari-dona-11-defibrillatori-a-coni/

 

http://www.sardiniapost.it/cronaca/regalo-della-massoneria-sarda-al-coni-donati-undici-defibrillatori/

 

http://it.geosnews.com/p/it/sardegna/sanit-massoneria-cagliari-dona-11-defibrillatori-a-coni_19718533

 

2018041338787795 001

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

RASSEGNA STAMPA 

“A CHENT’ANNOS IN SALUDE”

 

foto di gruppo

http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2018/04/05/a_chent_annos_in_salude_il_progetto_del_coni_arriva_a_olbia-68-714817.html

 

http://www.olbianotizie.it/articolo/44683-parte_da_olbia_il_progetto__a_chent_annos_in_salude__ecco_i_dettagli

 

http://www.galluraoggi.it/olbia/chent-annos-in-salude-progetto-sardi-5-aprile-2018/

 

http://247.libero.it/rfocus/34866741/1/parte-ad-olbia-chent-annos-in-salude-il-progetto-per-i-sardi/

 

https://orgosolo.virgilio.it/notizielocali/parte_ad_olbia_chent_annos_in_salude_il_progetto_per_i_sardi-55005314.html

 

https://dorgali.virgilio.it/notizielocali/parte_ad_olbia_chent_annos_in_salude_il_progetto_per_i_sardi-55005314.html

 

 

 

 

 

 

 

RASSEGNA STAMPA 

“SPORT GIOVENTUDE: EDUCAZIONE FISICA E SPORTIVA NELLE PRIME CLASSI ELEMENTARI”

 

http://www.videolina.it/articolo/tg/2018/03/28/torna_lo_sport_alle_elementari_al_via_progetto_di_coni_cip_e_regi-78-712136.html 

 

http://www.ansa.it/sardegna/notizie/2018/03/28/educazione-fisica-alle-scuole-elementari_055ccadf-b74d-44e9-b3af-b2c7c9ae5b00.html

 

http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2018/03/28/lo_sport_nelle_scuole_primarie_il_progetto_coinvolger_400_classi-68-712124.html

 

https://sardegnareporter.it/27/03/2018/cagliari-28-marzo-conferenza-stampa-progetto-coni-sport-gioventude/

 

http://www.olbianotizie.it/articolo/44640-sport_nelle_prime_tre_classi_delle_scuole_primarie_arriva_in_sardegna_il_progetto_sport_gioventude

 

https://www.infooggi.it/articolo/coni-cip-miur-e-regione-sardegna-presentano-il-28-marzo-2018-il-progetto-gioventude/105772/

 

https://www.informazione.it/c/B092CBC7-49A9-4173-B6BD-61105AB397EE/Presentato-a-Cagliari-il-progetto-Gioventude-rivolto-alle-prime-tre-classi-delle-scuole-elementari

 

http://www.medasa.it/presentato-cagliari-progetto-gioventude/

 

http://www.sevenpress.com/index.php?option=com_content&view=article&id=165645:sport-gioventude&catid=113:eventi&Itemid=147

 

http://www.cipsardegna.org/2018/03/ce-anche-il-cip-tra-gli-attori-principali-del-progetto-gioventude/

 

 

 

 

 

 

Rassegna stampa "A chent'annos in salude"

http://www.ansa.it/sardegna/notizie/2017/12/28/a-chentannos-in-salude-per-over-65_51ee9b5e-239e-4c8b-b73d-d1222b98544e.html 

 

https://www.regione.sardegna.it/j/v/2568?s=355740&v=2&c=392&t=1

 

0001

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rassegna stampa Turisport 2017

0002

 

 

0003

0004

 

0005

 

0006

 

0007

 

0008

0009

 

0011

 

0012

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rassegna stampa "L'Unione Sarda"

UnioneSarda02.02.17 10AccordoAe Coni 001

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rassegna stampa "La Nuova Sardegna"

Rassegna La Nuova Sardegna

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rassegna stampa "Fiscooggi"

Fiscooggi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rassegna stampa "Unica.it"

headernew1294767493694 

Vai all'articolo: http://www.unica.it/pub/7/show.jsp?id=34631&iso=-2&is=7

 

 

 

 

 

 

 

 

Rassegna stampa "La Nuova Sardegna"

FullSizeRender

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rassegna stampa "COMUNICATO STAMPA BABBI NATALE IN CORSA 2015"

BABBINATALEINCORSA2015

 

 

 

CSI "COMUNICATO STAMPA BABBI NATALE IN CORSA 2015"

 

Rassegna stampa "Comunicato stampa CIP Sardegna N° 3 Del 04/12/2015"

Comunicato stampa CIP Sardegna N° 3 Del 04/12/2015

 

Rassegna stampa "Il fisco nello Sport"

L'Unione Sarda  - martedì 27 ottobre 2015

 

Rassegna Stampa Turisport 2015

La Nuova Sardegna - venerdì 2 Ottobre 2015

L'Unione Sarda - sabato 3 Ottobre 2015

 

bann sportdiclasse

Banner 2